27 maggio 2020
Aggiornato 01:30

Thyssen Krupp: la Regione ha già chiesto di costituirsi Parte Civile

L'Assessore Migliasso proporrà un programma di iniziative per il primo anniversario della strage

La Presidente Bresso e l'Assessore Deorsola ricordano le tappe degli interventi – L'Assessore Migliasso proporrà un programma di iniziative per il primo anniversario della strage.
La Regione Piemonte ha già deliberato il 27 giugno scorso la richiesta di costituzione di parte civile nel procedimento penale a carico dei soggetti che saranno ritenuti responsabili degli incidenti sul lavoro nello stabilimento della Thyssen-Krupp di Torino. Il provvedimento è stato adottato non appena è stato possibile farlo, vale a dire all'indomani del rinvio a giudizio disposto dall'autorità giudiziaria.

Lo ricordano la Presidente della Regione Mercedes Bresso e l'Assessore al Legale Sergio Deorsola.
Bresso e Deorsola, sottolineando che si tratta di una richiesta pendente in Tribunale e che l'ultima parola circa l'ammissibilità dell'istanza spetta ai giudici, ribadiscono gli orientamenti espressi sin dal primo giorno: già in data 17 dicembre infatti la Giunta Regionale aveva adottato un provvedimento che prevedeva la possibilità di costituirsi parte civile.

«Le Regioni – sottolinea nuovamente la Presidente Mercedes Bresso - hanno competenza legislativa concorrente in materia di salute e di tutela e sicurezza del lavoro. Siamo quindi quasi certi di ottenere il risarcimento. »

«La Regione Piemonte – ribadisce l'assessore al Legale, Sergio Deorsola - può ben dirsi parte lesa nell'incidente avvenuto nel dicembre scorso nello stabilimento ThyssenKrupp di Torino. Ne abbiamo infatti ricavato un danno di immagine, particolarmente grave per un territorio come il nostro, caratterizzato da una storica e forte vocazione industriale».

Va ovviamente rilevato che la costituzione di parte civile può portare esclusivamente a un eventuale risarcimento del danno economico.

La Regione non si è limitata a intervenire tempestivamente sul fronte giudiziario: già il 21 dicembre 2007 il Consiglio Regionale ha approvato una legge che costituisce un fondo (un milione l'anno) a favore delle vittime degli incidenti sul lavoro e delle loro famiglie.

Per iniziativa dell'Assessore al Lavoro, Teresa Angela Migliasso, è inoltre allo studio un programma di attività per ricordare degnamente il primo anniversario della strage (6 dicembre).