2 luglio 2020
Aggiornato 10:30
Calcio | Juventus

Agnelli: A rischio la nostra credibilità

Lo scudetto del 2006 rimarrà quasi certamente all'Inter. Lunedì la decisione del Consiglio Federale

MILANO - Lo scudetto del 2006 rimarrà quasi certamente all'Inter e la Juventus fa subito sentire la sua voce. Il presidente Andrea Agnelli ha attaccato la decisione della Federcalcio. «La Fiorentina e i suoi principali azionisti - si legge nel comunicato divulgato sul sito ufficiale dei bianconeri - hanno correttamente sottolineato la disparità di trattamento subita da alcune società nel 2006. Una disparità che rischia di perpetuarsi, se le indiscrezioni di questi giorni dovessero essere confermate dal Consiglio Federale di lunedì 18».

Andrea Agnelli procede esprimendo il suo disappunto: «Il dialogo tra gli attori principali del mondo del calcio è certamente auspicabile, ma le condizioni di parità tra questi soggetti devono ancora essere garantite, anzi ristabilite, dopo 5 anni di doppiopesismo. Ribadisco che ogni azione legale sarà esperita a tutela della Juventus, se l'ordinamento sportivo dimostrerà di non essere in grado di garantire ai suoi membri pari dignità ed eguale trattamento. Questo confronto potrà stabilirsi solamente quando queste condizioni saranno garantite».
Il presidente conclude dicendo che «qui non è in gioco l'onorabilità delle persone, ma è in gioco la credibilità del sistema».