27 giugno 2019
Aggiornato 12:00
Conte tra protagonisti

Calcioscommesse, al via processo sportivo

Il Procuratore Palazzi contestato da tifosi juventini, che gli hanno gridato «giù le mani da Conte», «Buffone» e hanno mostrato uno striscione con scritto «Palazzi uomo di m...»

ROMA - Comincia oggi a Roma il secondo processo sportivo sul calcioscommesse. Diverso lo scenario rispetto a due mesi fa, quando alla sbarra erano finiti tesserati di serie B e Lega Pro: questa volta nel mirino della Procura federale sono finiti alcuni protagonisti della serie A, su tutti l'allenatore della Juventus, Antonio Conte, indagato però per fatti risalenti a quando sedeva sulla panchina del Siena. In totale sono 44 i tesserati e 13 i club deferiti.

PALAZZI CONTESTATO DAI TIFOSI - Al suo arrivo all'ex Ostello della Gioventù al Foro Italico, dove si svolgerà il processo, il procuratore Stefano Palazzi è stato contestato da un gruppo di ultras juventini. I tifosi hanno gridato al procuratore federale «giù le mani da Conte», «Buffone» e hanno mostrato uno striscione con scritto «Palazzi uomo di m...».