7 aprile 2020
Aggiornato 23:30
Giustizia | Caso Fonsai

Inchiesta Fonsai, indagati anche revisori di Ernst & Young

Dovranno rispondere di concorso in falso in bilancio aggravato. Salgono così a 20, tra aziende e perdone fisiche, i soggetti coinvolti nell'inchiesta sulla compagnia assicurativa, che ha portato all'arresto di quasi tutti i membri della famiglia Ligresti

TORINO - Si estende anche ai revisori dei conti l'inchiesta sul maxi buco di oltre 600 milioni di euro occultato nel bilancio 2010 di Fondiaria Sai, il cui azionista di riferimento all'epoca dei fatti era la famiglia Ligresti

Nel mirino della procura torinese sono finiti anche i certificatori del bilancio: si tratta del responsabile della revisione, Ambrogio Virgilio, socio della Reconta Ernst & Young e Riccardo Ottaviani, attuario revisore. Dovranno entrambi rispondere entrambi di concorso in falso in bilancio aggravato.

Salgono così a 20, tra aziende e persone fisiche, i soggetti coinvolti nell'inchiesta sulla compagnia assicurativa, che ha portato all'arresto di quasi tutti i membri della famiglia Ligresti.

Gli avvisi di garanzia e di contestuale conclusione delle indagini preliminari, spiccati dai magistrati Vittorio Nessi e Marco Gianoglio, sono stati notificati questa mattina dai Finanzieri del Nucleo Polizia Tributaria Torino, nelle mani dei nuovi indagati, raggiunti a Roma e a Torino