14 maggio 2021
Aggiornato 12:30
Calcio - Europa League

Juve ad un passo dallo scudetto, ma prima c’è il Benfica da battere

Archiviata la pratica tricolore con la vittoria sul campo del Sassuolo, i bianconeri si preparano al big match di Europa League contro il Benfica. Marchisio: «Ce la giocheremo fino alla fine». Attesa per il ricorso contro Perez dopo la gomitata a Chiellini.

TORINO - A Torino hanno già messo in frigo le bottiglie di champagne. Dopo la vittoria sofferta di lunedì sera contro un Sassuolo irriducibile, la strada verso la conquista del tricolore appare spianata, ma non c’è tempo per festeggiare. Adesso tutta l’attenzione dei bianconeri è sulla semifinale di ritorno contro il Benfica, in programma giovedì sera allo Juventus Stadium.

«Siamo felici perché ormai siamo li'. Manca un punto in tre partite. Contro il Sassuolo è stata veramente difficile, sia per la prestazione dei neroverdi, sia per il campo pesante, ma siamo riusciti a recuperare a vincere. Rispecchia la nostra stagione. Possiamo quasi dire che lo scudetto è nostro». Queste le parole di Claudio Marchisio ai microfoni di Sky Sport dopo la vittoria a Reggio Emilia contro il Sassuolo per 3-1. «E' un gol importante com'e' importante quello del pareggio di Carlos e quello di Fernando che ha chiuso la partita. Ma il merito va anche ad Andrea che su questo campo è riuscito a mettere in mezzo queste palle fantastiche».

Ora però si guarda a giovedì per il ritorno in Europa League contro il Benfica: «Bisogna mettere da parte questa partita perché abbiamo un altro obiettivo da centrare. Abbiamo dimostrato di essere in crescita anche in campo europeo, giovedì ce la giocheremo avendo dalla nostra parte anche il nostro stadio e daremo tutto».

UEFA, GOMITATA PEREZ A CHIELLINI - Il Benfica rischia di dover fare a meno di Enzo Perez per il ritorno della semifinale di Europa League contro la Juventus. Secondo «A Bola», la Disciplinare Uefa ha anticipato a domani una riunione ordinaria inizialmente prevista il 15 maggio per esaminare la segnalazione dei bianconeri contro il centrocampista argentino che, all'andata, rifilò una gomitata a Chiellini nell'area portoghese. Il fallo non fu visto dall'arbitro e in un primo tempo la Uefa aveva deciso di non usare la prova tv ma a seguito della denuncia bianconera il caso verrà preso in esame. Il Benfica ha fino alle 21 di oggi per rispondere ma Joao Gabriel, portavoce del club, va giù duro: «ci chiediamo se la Uefa, con questa decisione, non voglia assicurarsi che la Juve arrivi in finale».

A CLATTENBURG JUVENTUS-BENFICA - Sarà l'inglese Mark Clattenburg l'arbitro del ritorno della semifinale di Europa League tra Juventus e Benfica in programma giovedì 1 maggio allo Juventus Stadium. Al fianco di Clattenburg ci saranno gli ufficiali di gara Simon Beck e Stuart Burt, il quarto ufficiale Darren England e gli arbitri d'area Michael Oliver e Anthony Taylor.