27 maggio 2020
Aggiornato 01:30
Calciomercato

Cairo avverte la Roma: «Cerci costa 61 milioni».

Risponde così il presidente del Torino alle indiscrezioni che vogliono la Roma interessata al gioiello granata: «Se Sabatini valuta Benatia quella cifra, allora anche Cerci li vale».

TORINO - «Alessio Cerci e' incedibile. Non abbiamo ricevuto offerte per il nostro top player e, considerato anche che siamo in Europa League, non possiamo permetterci troppe cessioni». Così dichiara, in un'intervista pubblicata da La Gazzetta dello Sport, il presidente del Torino, Urbano Cairo, che blinda l'ala azzurra, dopo aver ceduto Ciro Immobile. «Il cartellino di Cerci è tutto del Torino e Alessio è legato al club da contratto fino al 2016. Cerci per noi ha lo stesso valore di Benatia per la Roma. È nel pieno della maturazione e sta attraversando il momento migliore della sua carriera. Se Sabatini ha detto che il suo centrale difensivo vale 61 milioni, anche noi faremo due conti», ha aggiunto il numero uno della società granata, rivolgendo una frecciatina al club giallorosso, che, secondo le voci, avrebbe nel mirino proprio il giocatore nato a Velletri.