23 luglio 2019
Aggiornato 09:30
Calcio | Serie A | Juventus - Verona

Allegri: «Sarà un altro Verona»

Domani torna allo Juventus Stadium la squadra di Mandorlini: «Loro avendo subito una sconfitta del genere faranno un'altra gara e cercherano di non concederci niente»

TORINO - «E' fuori di testa pensare che domani sia una partita facile soprattutto per l'importanza che riveste in questa fase di campionato. Ogni errore adesso è più difficile da recuperare». Parola di Massimiliano Allegri che ha presentato così il match bis contro il Verona. Asfaltato 6-1 in Coppa Italia e domani di nuovo allo Juventus Stadium. «La partita domani sarà diversa da quella di giovedì - continua - Loro avendo subito una sconfitta del genere faranno un'altra gara e cercherano di non concederci niente».

MORATA HA BISOGNO DI GIOCARE - Due turni in casa, momento da sfruttare? «In questo momento il campionato dice che noi siamo tre punti sopra la Roma, ma questo non basta per vincere il campionato. E non è vero che i due turni che andremo ad affrontare, perchè noi abbiamo due partite in casa, sono favorevoli a noi. Nel calcio le partite vanno vinte sul campo». Sui singoli dice «Morata ha bisogno di giocare. Ma tutti hanno bisogno di farlo. Giovinco, Pereyra, Padoin. L'importante è che si facciano trovare tutti pronti». Su Vidal «è uscito dall'ospedale. Sta bene, vediamo se domani sarà con noi ma è difficile perché non dimentichiamo che è sotto antibiotico». Ogbonna è da valutare. Infine una battuta su Chiellini chiamato in causa come poco sportivo da Juan Jesus. «Chiellini è un giocatore sportivo e prima del mondiale ha subito una squalifica simile. Poi voglio ricordare che Juan Jesus è stato fortunato perché se quella gomitata l'avesse vista l'addizionale o l'arbitro sarebbe stato espulso e questo poteva essere importante per noi a quel punto della partita. Poteva evitare di riaprire l'argomento».