17 gennaio 2020
Aggiornato 15:00
Economia | Prospettive

Il turismo come business, Confindustria ci crede

Confidustria Canavese e Turismo Torino e Provincia presentano la raccolta completa della manifestazioni 2015 calibrate su Expo. Pronto un protocollo d'intenti per la crescita dell'industria del turismo.

IVREA - Venerdì il castello di Pavone farà da cornice alla presentazione al pubblico del calendario degli eventi culturali, enogastronomici e turistici che si svolgeranno in Canavese nel 2015 stilato dal Confindustria Canavese e Turismo Torino e Provincia.

Il documento, dal titolo «Fino al Prossimo Carnevale, passando per Expo 2015», fa parte di un ricco programma di lavoro sul tema del turismo che Confindustria Canavese sta promuovendo con l’obiettivo di conseguire uno sviluppo del settore e il consolidamento di una grande collaborazione tra tutti gli operatori al fine di accelerare il processo di progressiva crescita del turismo in loco.

L’evento è la terza tappa di una serie di iniziative, fra loro strettamente collegate, che nel mese di marzo hanno visto coinvolti gli enti del turismo canavesano. Si è iniziato il 6 marzo scorso con una giornata di confronto sul tema tra Antonella Parigi, assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte, le rappresentanze economiche del territorio e il Tavolo di lavoro permanente sul turismo di Confindustria Canavese. La riunione, i cui temi centrali erano il ruolo della Regione Piemonte dentro e fuori Expo 2015, le opportunità offerte al Canavese presso Expo e anche i collegamenti nel periodo dell’Esposizione con Torino Città Metropolitana, si chiusa con un clima d'unità d'intenti che ha spinto i partecipanti a redigere un protocollo di intesa per dare vita a una concreta collaborazione tra tutti i soggetti che possono in qualche modo contribuire al processo di costruzione, comunicazione e promozione del Canavese.

Il documento, che verrà firmato prima della presentazione del Calendario eventi, rappresenta per tutti i firmatari un’azione più che mai necessaria a pochi mesi dall’apertura dell’Esposizione Universale, un’occasione unica in termini di visibilità che può permettere di fare conoscere la bellezza del Canavese ai molti turisti che visiteranno Expo 2015: «Se è vero, come si usa dire, che l’unione fa la forza, possiamo affermare di avere imboccato la strada giusta per fare in modo che anche l’industria turistica possa divenire un valido strumento per promuovere la crescita economica e lo sviluppo del Canavese - dichiara Fabrizio Gea, presidente di Confindustria Canavese - crediamo fermamente nella necessità di mettere in atto azioni efficaci di coordinamento e di cooperazione tese a favorire sempre di più la sinergia tra i diversi soggetti che operano a vario titolo nel settore del turismo e le iniziative che stiamo promuovendo sono tutte volte al raggiungimento di questo vitale obiettivo».

Superati due step più squisitamente tecnici, la giornata di venerdì vuole essere un momento di condivisione con il pubblico, in cui si  darà particolare evidenza agli eventi e alle manifestazioni del Canavese in calendario riconducibili alle tematiche dell’alimentazione, del benessere, dell’energia, della sostenibilità e delle smart city con l’obiettivo di valorizzare le eccellenze della tradizione agroalimentare, enologica e gastronomica e le peculiarità tecnologiche espresse dal territorio e indirizzate alla qualità della vita.