19 settembre 2019
Aggiornato 12:00
Industria alimentare centrale in economia della regione

L'eccellenza agroalimentare piemontese arriva in Germania

Dal 10 al 14 ottobre saranno presenti all'Anuga di Colonia, biennale del settore, trentuno imprese del Piemonte per presentare le eccellenze del territorio, tra cui: riso, pasta, sottaceti, farine, condimenti, salumi, caffè, piatti pronti, formaggi, distillati, cioccolato

TORINO - Sono trentuno le imprese piemontesi agroalimentari che dal 10 al 14 ottobre saranno presenti all'Anuga di Colonia, biennale del settore. La delegazione sarà accompagnata dal Centro Estero per l'Internazionalizzazione (Ceipiemonte), con l'assistenza tecnica del Centro Estero Alpi del Mare.

Industria alimentare centrale in economia regionale
Secondo il Ceipiemonte, «l'export piemontese di prodotti dell'industria alimentare, bevande e tabacco mantiene infatti un ruolo centrale nell'economia locale, che va conservato a rafforzato: nel primo semestre di quest'anno ha toccato oltre i 2 miliardi di euro, un valore che per il 64% è destinato ai Paesi dell'Ue, in particolare per il 15,7% alla Germania, al secondo posto, dopo la Francia (16,3%)».

Le eccellenze del territorio
Tra le imprese, in 18 esporranno nel padiglione della collettiva Ice, 8 in quelli settoriali (prodotti da forno, bevande, carni, latticini e prodotti freschi), mentre 5 aziende sono protagoniste a rotazione all'interno dello stand collettivo realizzato grazie a Piemonte Food Excellence, Progetto Integrato di Filiera gestito da Ceipiemonte su incarico di Regione Piemonte, Unioncamere Piemonte e Camere di Commercio di Piemonte e Valle d'Aosta. Alessandria, Cuneo, Novara, Torino, Vercelli sono le province di provenienza della delegazione piemontese che al salone propone le principali eccellenze del territorio, tra cui: riso, pasta, sottaceti, farine, condimenti, salumi, caffè, piatti pronti, formaggi, distillati, cioccolato.