5 luglio 2020
Aggiornato 22:00
Bossoli di proiettile a Montà

Fassino: Intimidazione al sindaco di Grugliasco atto grave e inquietante

Il sindaco di Torino esprime la propria solidarietà al collega di Grugliasco Montà che ieri ha ricevuto una busta contenente dei bossoli di proiettile: «Vengano individuati i responsabili», chiede Fassino

TORINO - «L'intimidazione di cui è stato oggetto oggi il Sindaco Roberto Montà è un atto grave e vile. Inquieta e lascia sgomenti: una minaccia che va respinta da ogni coscienza. Nella certezza che i responsabili vengano individuati al più presto esprimo a lui la mia vicinanza e la piena solidarietà». Così il sindaco di Torino, Piero Fassino, dopo che stamane il primo cittadino di Grugliasco (Torino) ha rinvenuto dei bossoli sulla sua auto.

Solidarietà dal Pd
Intimidazione al sindaco di Grugliasco (Torino), Roberto Montà, che ieri mattina ha trovato cinque bossoli sulla sua auto. Si sospetta che il gesto sia legato allo sgombero del centro sociale Barrocchio, il cui edificio sarà utilizzato per una struttura sanitaria. Immediata la solidarietà, del segretario del Pd di Torino Fabrizio Morri, che ha ricordato che in passato «altre deturpazioni e vandalismi che hanno colpito lo stesso Palazzo comunale».

Serve una battaglia per la legalità
«Sarebbe auspicabile che, contrariamente a quanto sta avvenendo, anche le forze politiche di minoranza a Grugliasco, anziché 'lisciare il pelo' ai violenti si unissero al Partito Democratico in una battaglia per la legalità», ha aggiunto Morri, assicurando che il Pd «non lascerà soli i suoi rappresentanti nelle istituzioni, né si farà in alcun modo intimidire».

(con fonte Askanews)