2 luglio 2020
Aggiornato 11:30
Cronaca

 Le indagini per omicidio portano a un deposito di armi e documenti falsi

I carabinieri hanno sequestrato una pistola, diversi caricatori e cartucce, due carte d'identità, un falso tesserino della polizia di Stato, varie palette e pettorine in dotazione alle forze dell'ordine, un lampeggiante blu e altro materiale in casa di Paolo Edoardo Benedetti, 53 anni, ex guardia giurata

IVREA – Indagavano per omicidio, trovano un deposito di armi. I carabinieri hanno sequestrato una pistola, diversi caricatori e cartucce, due carte d'identità, un falso tesserino della polizia di Stato, varie palette e pettorine in dotazione alle forze dell'ordine, un lampeggiante blu e altro materiale in casa di Paolo Edoardo Benedetti, 53 anni, ex guardia giurata.

I militari si sono presentati nell'abitazione dell'uomo, in qualità di convivente della defunta modella slovacca Anna Schniererova, trovata morta il 30 agosto scorso nel lago dell’ex cava di Strambino. Dopo aver setacciato l'appartamento Benedetti è stato arrestato con l'accusa di detenzione illegale di parti di armi da guerra e munizioni, alterazione di un’arma, ricettazione, possesso e fabbricazione di documenti falsi. Per il decesso della donna la Procura di Ivrea ha aperto un fascicolo per omicidio, contro ignoti.