23 gennaio 2021
Aggiornato 21:30
Sgombero palazzina di via Collegno 37

La Lega Nord a difesa di cittadini e legalità

Ricca e Miletto: «Esiste un mondo in cui viene tutto sovvertito. Si sta nelle case senza pagare nulla a nessuno, e si può esercitare violenza contro le forze dell'ordine che tutelano diritti giuridici come la proprietà»

TORINO - «La lega Nord è per la legalità. E' assurdo che lo Sportello Casa Gabrio - così si chiamano gli stessi antagonisti nel loro racket di case occupate contro i legittimi proprietari - sostituisca ormai organi comunali e si erga a paladino degli oppressi.» spiega Bernardo Miletto capogruppo della Lega Nord in circoscrizione 3.
«Esiste un mondo in cui viene tutto sovvertito. Si sta nelle case senza pagare nulla a nessuno, e si può esercitare violenza contro le forze dell'ordine che tutelano diritti giuridici come la proprietà. Questa è la Gran Torino? Ancora una volta: crisi a senso unico e morale falsa, in quella che è già da troppo tempo un'emergenza per cui chiediamo lo sgombero immediato di tutti i centri sociali. Allo stesso tempo è inaccettabile che famiglie italiane si trovino a vivere senza casa e, invece, l'Amministrazione elargisca cospicui finanziamenti a progetti per nomadi ed immigrati dimenticandosi dei propri concittadini.» Così conclude Fabrizio Ricca, capogruppo della Lega Nord, in merito all'occupazione della sede della Circoscrizione 3 di questa notte avvenuta in seguito allo sgombero della palazzina di via Collegno 37.