2 luglio 2020
Aggiornato 12:00
Cronaca

Arrestato il pusher degli studenti: ha 19 anni

I carabinieri di Ivrea hanno stretto le manette ai polsi di uno studente di Chivasso, che da mesi spacciava in città. Il giovane è stato fermato grazie a numerose segnalazioni di genitori che lo avevano visto all'opera

IVREA – I carabinieri di Ivrea hanno arrestato un 19enne, studente di Chivasso, che da mesi spacciava droghe leggere agli studenti. Il giovane è stato fermato grazie a numerose segnalazioni di genitori che lo avevano visto all'opera.

L'ARRESTO DEL PUSHER - Il pusher aveva eletto a sua piazza via Dora Baltea, zona dove transitano molti liceali che arrivano in città dal Canavese. Proprio lì è stato colto in flagranza dagli uomini dell'Arma, che lo hanno perquisito. Con sé aveva circa 60 grammi di marijuana, 110 euro in contanti, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi. Dopo il fermo per spaccio e detenzione di stupefacenti, per il 19enne sono scattati gli arresti domiciliari.

DONNA ARRESTATA A IVREA - Altro arresto da parte dei carabinieri a Ivrea, che hanno condotto nella casa circondariale di Torino una donna. La 33enne torinese, Sara Tronnolone, si è vista sospendere la misura alternativa dell’affidamento in prova ed è quondi stata tradotta in carcere. Deve espiare la pena residua di sei mesi e dodici giorni di reclusione per rapina impropria, commessa a Torino a maggio dell’anno scorso. La ragazza è stata anche protagonista di un tentativo di truffa ai danni di un negozio di abbigliamento ad Ivrea.

ORDINANZA DELLA PROCURA - Notificata dai militari un'ordinanza emessa dalla Procura di Ivrea nei confronti di Marianna Oneto, 38 anni, abitante a Castellamonte, che deve espiare la pena di una anno, undici mesi e 17 giorni di reclusione per concorso in spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione abusiva di armi.