30 ottobre 2020
Aggiornato 09:30
Decisione attesa, ma ufficializzata questa notte

Osservatorio Torino-Lione, lascia il Comune «grillino» di Venaria

Ne dà notizia il senatore dell'M5S Marco Scibona: «Rimangono nell'Osservatorio alcuni piccoli Comuni non interessati dal passaggio del Tav, la cui presenza è sola mera propaganda e falso presupposto per l'esistenza dell'organismo stesso»

VENARIA - IL Comune di Veanria guidato dal sindaco grillino Roberto Falcone lascia l'Osservatorio sulla Torino-Lione. Una decisione attesa, ma ufficializzata questa notte. Ne dà notizia il senatore dell'M5S Marco Scibona. «Questa notte il Consiglio Comunale di Venaria Reale (TO) ha sancito l'uscita dall'Osservatorio sulla Nuova Linea Torino - Lione», si legge sul sito di Scibona.

Osservatorio sempre più inutile
«Anche Venaria Reale - commenta il senatore 5 Stelle - lascia l'Osservatorio sempre più inutile. A Venaria Reale - prosegue Scibona - va il nostro plauso perché un altro Comune, basandosi sui dati e sul lavoro condotto dall'Osservatorio fino ad ora, ha sancito la totale inutilità di un organismo volto solo a caldeggiare una grande opera inutile ed imposta. Rimangono nell'Osservatorio alcuni piccoli Comuni non interessati dal passaggio del Tav, la cui presenza è sola mera propaganda e falso presupposto per l'esistenza dell'organismo stesso. Ci auguriamo - conclude Scibona - che il Governo ed il Ministro Delrio se ne rendano finalmente conto, sciolgano l'Osservatorio e revochino l'incarico al Commissario Straordinario di Governo».