15 novembre 2019
Aggiornato 23:30
La polemica

Veterinario di Caluso nella bufera per una foto su sito internet di Biella

Gogna mediatica per Luciano Ponzetto che è finito nella bufera per uno scatto sul club «Safari Italian Chapter» di Biella, dove è ritratto con un leone appena abbattuto in Tanzania

CALUSO – Gogna mediatica per Luciano Ponzetto, stimato veterinario di Caluso (To), che è finito nella bufera per una foto sul sito internet del club «Safari Italian Chapter» di Biella.

Nello scatto Ponzetto appare sorridente, in posa sopra ad un leone appena abbattuto durante un safari di caccia organizzato dal club biellese in Tanzania. Il circolo infatti tra le sue finalità, annovera anche «la conservazione della fauna nel mondo intero, riconoscendo nella caccia uno dei mezzi per ottenere questo scopo». L'immagine non è piaciuta agli animalisti, che hanno scatenato una decisa campagna sui social network contro il medico, con commenti decisamente pesanti. A quel punto il club «Safari Italian Chapter» di Biella ha eliminato dalla pagina le foto di Ponzetto e degli altri suoi membri in posa con prede abbattute.

Il professionista ha replicato: «La professione di veterinario non è incompatibile, né sotto il profilo deontologico né sotto quello morale, con attività di caccia o safary, praticate nel rispetto delle vigenti leggi, ove esse possono essere svolte». L'uomo ha concluso ricordando che non si perciò limitare il suo diritto a «svolgere attività hobbistiche e queste ultime, a loro volta, non possono essere utilizzate in modo strumentale per ingenerare presso l’opinione pubblica un’immagine negativa, sia moralmente che professionalmente».