18 agosto 2019
Aggiornato 03:30
Nuova funzione sicura

Pagamenti online, da oggi si può usare anche il bancomat

Lo annuncia la Banca del Piemonte in un comunicato specificando che l'operazione, avvenuta con pieno successo, segna un nuovo primato tecnologico e l'avvio di un'altra rilevante funzionalità che verrà rilasciata nei prossimi mesi a tutti i 34 milioni di carte Bancomat/Pagobancomat

TORINO - Il primo acquisto in Internet con una carta Bancomat/Pagobancomat in Italia è stato effettuato ieri nella Banca del Piemonte, emittente pilota del Consorzio Bancomat. Lo annuncia lo stesso istituto in un comunicato specificando che l'operazione, avvenuta con pieno successo, segna un nuovo primato tecnologico della Banca del Piemonte, segna l'avvio di un'altra rilevante funzionalità che verrà rilasciata nei prossimi mesi a tutti i 34 milioni di carte Bancomat/Pagobancomat, con le quali si potranno effettuare acquisti su Internet in assoluta sicurezza, senza dover digitare il numero della carta e altri codici di riconoscimento.

In particolare, il servizio di Internet Banking Virtual BP Banca del Piemonte consentirà al cliente di definire, in totale autonomia, quale carta attivare e limitandone l'importo spendibile in e-commerce.

Anche in Italia, l'e-commerce sta diventando una delle principali opzioni d'acquisto soprattutto tra i giovani. E' stato previsto, infatti, che quest'anno il totale nazionale degli acquisti on line supererà i 16 miliardi di euro, facendo segnare così un incremento del 16% rispetto al 2014, quando il numero delle operazioni di pagamento elettronico è aumentato del 6%. All'ulteriore crescita, poi, è destinata a contribuire la riduzione delle commissioni interbancarie sulle carte di credito e di debito, a partire dal 9 dicembre prossimo, data di entrata in vigore dei tetti stabiliti dall'Unione Europea nella misura dello 0,3% per ogni transazione con carta di credito e dello 0,2% per le carte Bancomat o prepagate.

«A incentivare lo sviluppo dei pagamenti con carte sono anche gli investimenti tecnologici delle banche rivolti prevalentemente all'ammodernamento dei canali di rapporto con la clientela, ampliando l'offerta in multicanalità, in particolare quella virtuale e specificatamente mobile nel settore dei pagamenti» ha aggiunto Camillo Venesio, Amministratore delegato e Direttore generale della Banca del Piemonte, oltre che presidente del Comitato Tecnico Sistemi di Pagamento e Regolamento dell'Abi.

In occasione del convegno Abi intitolato «Innovazione e fiducia: le chiavi per sbloccare il nuovo sistema dei pagamenti», Camillo Venesio ha sottolineato, fra l'altro, il valore della crescente sicurezza delle transazioni effettuate con carte di debito, credito e prepagate, tramite Pos, Atm e Internet: l'anno scorso, in Italia, è scesa allo 0,013% la quota delle frodi, risultata così molto inferiore alla media europea.