13 agosto 2020
Aggiornato 12:30
Giustizia

Liposuzione andata male: tre mesi al chirurgo

Fioravante Orefice, 69 anni, di Genova era accusato di lesioni personali colpose gravi nei confronti di una 58enne di Busano, a seguito di un'intervento di chirurgia plastica

IVREA – E' stato condannato a tre mesi di carcere, con la sospensione condizionale della pena e non menzione nel casellario, il chirurgo plastico Fioravante Orefice, 69 anni, di Genova. L'uomo era accusato di lesioni personali colpose gravi, per aver rovinato il corpo di una donna di 58 anni di Busano, a causa di un'intervento estetico mal riuscito.

I fatti risalgono al 4 febbraio del 2011, quando la 58enne si era sottoposta a una liposuzione a cosce e glutei e a un ritocco nella zona degli occhi. Dopo l'operazione la signora ha dovuto seguire diverse terapie per poter recuperare i danni alle gambe causate dalla liposuzione. Altri tre medici erano fstati indagati ma la loro posizione è stata archiviata nel corso del procedimento.