26 settembre 2020
Aggiornato 07:00
Serie A | Carpi, 2 - Juventus, 3

Rullo Juventus: 7 vittorie di fila

Borriello illude gli emiliani, poi travolti dalla doppietta di Mandzukic e il sigillo di Pogba, autogol di Bonucci nel recupero. Dal derby in poi, i bianconeri hanno sempre vinto. La rabbia di Allegri: «Quando l'avversario è in difficoltà va annientato».

CARPI - La Juve dà l'addio al 2015 con la settima vittoria di fila. A Modena finisce 3-2 contro il Carpi. Gli emiliani passano in vantaggio al 15' del primo tempo con Marco Borriello che illude il Carpi. Poi arriva la doppietta di Mario Mandzukic che segna al 18' con una gran girata e si ripete al 41' con un colpo di testa su cross di Evra che ribalta il risultato. Nella ripresa arriva il 3-1 firmato da Pogba. Poi in pieno recupero la Juventus subisce la rete del 2-3 con un autogol di Bonucci.

La rabbia di Allegri: Quando l'avversario è in difficoltà va annientato
«Era importante vincere oggi, anzitutto perché ci ha momentaneamente permesso di balzare al secondo posto, e poi per non staccarsi dalle altre e consolidare la classifica». Massimiliano Allegri si ricompone dopo un finale di partita che lo ha fatto soffrire facendogli improvvisare uno «strip» di rabbia con il cappotto quasi strappato di dosso. Lui spiega il perché di quella rabbia: «Fino a 5 minuti dalla fine avevamo fatto bene, poi la stavamo combinando combinata grossa, ma è andata bene e ci deve servire a crescere: quando l'avversario è in difficoltà va annientato, oggi invece lo abbiamo rimesso in pista. Una lezione di cui ci ricorderemo per partire bene all'inizio del 2016».
Mancini ha definito la sua Inter una 500 di ultimo modello e la Juve una Mercedes, Allegri la vede così: «Sono due macchine sullo stesso livello, entrambe ben attrezzate. Loro adesso stanno andando più forte perché sono davanti: ricordo che noi abbiamo fatto 7 vittorie di fila e recuperato tanti punti alle altre squadre, ma solo 3 all'inter, che sta facendo un campionato straordinario...».

CARPI-JUVENTUS 2-3
(primo tempo 1-2)

MARCATORI: Borriello (C) al 15', Mandzukic (J) al 18' e al 41' p.t.; Pogba (J) al 5', Bonucci (J) autorete al 47' s.t.

CARPI (5-3-2): Belec; Letizia, Zaccardo, Romagnoli, Gagliolo, Gabriel Silva; Cofie (dal 25' s.t. Bianco), Marrone, Lollo; Borriello (dal 21' s.t. Mbakogu), Di Gaudio (dal 9' s.t. Lasagna). (Brkic, Spolli, Lazzari, Pasciuti, Matos). All. Castori.

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli (dal 12' s.t. Rugani), Bonucci, Chiellini; Cuadrado (dal 37' s.t. Lichtsteiner), Khedira, Marchisio, Pogba, Evra; Mandzukic, Dybala (dal 23' s.t. Morata). (Neto, Rubinho, Caceres, Alex Sandro, Padoin, Sturaro, Hernanes, Asamoah, Zaza). All. Allegri.

ARBITRO: Giacomelli di Trieste.

NOTE: Ammonito Gabriel Silva per gioco scorretto