26 settembre 2020
Aggiornato 06:30
Entro gennaio

Regione, oh oh oh: sotto l'albero dei consiglieri un bel taglio alle indennità

Il disegno di legge è in discussione in Commissione e arriverà in aula a gennaio. Laus: "Non perché lo chiede Chiamparino, ma perché l'ha deciso l'aula"

TORINO - «Sono sicuro che la riduzione delle indennità dei consiglieri regionali del Piemonte avverrà entro gennaio»: Lo ha detto il presidente del consiglio regionale del Piemonte Mauro Laus nell'incontro di fine anno con i giornalisti a proposito del probabile slittamento del provvedimento oltre il 31 dicembre, malgrado la giunta Chiamparino avesse indicato tempi più brevi. «Se posso interpretare gli umori del Consiglio - ha detto Laus - credo che i piemontesi potranno gustare la torta con la ciliegina», intendendo i risparmi già attuati nel bilancio per il 2016 e la riduzione delle indennità dei consiglieri. Il disegno di legge che è in discussione in Commissione, ha affermato Laus, arriverà in aula a gennaio. «E' previsto un percorso in commissione anche in sede legislativa - ha aggiunto - e questo potrebbe accelerare l'iter» . «E questo - ha precisato il presidente del Consiglio Regionale - non viene fatto perché è stato richiesto dal presidente Chiamparino ma perché il Consiglio regionale lo ha deciso».