27 maggio 2020
Aggiornato 02:30
Ancora in corso le indagini

Mamma e bimba morte in sala parto, oggi l'autopsia

L'esame autoptico è stato disposto dalla procura di Torino, che ha aperto un fascicolo a carico di ignoti dopo la morte della donna e della bambina che stava venendo alla luce

TORINO - E' stata fissata per oggi l'autopsia sul corpo di Angela Nesta, la donna di 39 anni deceduta a Torino nella notte tra sabato e domenica scorsa alla Clinica Universitaria del Sant'Anna, mentre stava partorendo. L'esame autoptico è stato disposto dalla procura di Torino, che ha aperto un fascicolo a carico di ignoti dopo la morte della donna e della bambina che stava venendo alla luce. A coordinare l'inchiesta è il pm Monica Supertino.

Nel corso delle ultime fasi del parto, alla donna sarebbe stato fatale un arresto cardiaco. E nonostante i numerosi tentativi per rianimarla la donna è spirata in sala parto, mentre la bambina che portava in grembo è nata morta. Subito dopo la tragedia il padre della donna aveva chiamato i Carabinieri, che hanno sequestrato le cartelle cliniche in ospedale. Ora sarà l'autopsia a fare chiarezza sulla tragica vicenda. Secondo quanto assicurato da Chiara Benedetto, direttrice del reparto di ostetricia e ginecologia universitaria del Sant'Anna, la donna non aveva avuto una gravidanza a rischio, né presentava particolari patologie: «gli esami erano normali, anche le condizioni del feto erano regolari».