18 gennaio 2019
Aggiornato 05:00
Incidente domestico

Dramma a Capodanno, anziano residente a Varisella muore per i fumi di una stufa

A causare il decesso dell'uomo è stato probabilmente il malfunzionamento di una stufa lasciata inavvertitamente accesa. A dare l'allarme sono stati i parenti di rientro dai festeggiamenti della notte di San Silvestro.
I carabinieri giunti sul posto (foto d'archivio)
I carabinieri giunti sul posto (foto d'archivio)

VARISELLA - E' morto la notte di San Silvestro, poche ore dopo la mezzanotte, Emilio Grillo, 84 anni, residente a Varisella, in Valle Lanzo, ma originario di Andria, cittadina della Puglia. Secondo le prime ricostruzioni delle forze dell'ordine intervenute sul posto l'anziano sarebbe stato ucciso dai fumi esalati da una stufa a legna rimasta inavvertitamente accesa.

A dare l'allarme sono stati i parenti che, rientrati dai festeggiamenti di Capodanno intorno alle quattro del mattino e allertati dal molto fumo, hanno immediatamente chiamato i soccorsi. Una corsa contro il tempo poichè quando i vigili del fuoco e i carabinieri sono riusciti a entrare nell'abitazione di via Ramai l'anziano era già morto.

E' probabile che l'uomo, andando a dormire, si sia scordato di spegnere la stufa e sia deceduto a causa del fumo esalato dalla stessa in seguito a un malfunzionamento. A chiarire l'esatta dinamica della vicenda saranno i carabinieri che stanno indagando su quanto accaduto.