19 ottobre 2019
Aggiornato 11:00
Nichelino

Si chiude il rave party a Nichelino, oltre 660 persone denunciate

Una persona è stata altresì denunciata per oltraggio a pubblico ufficiale mentre un'altra per inottemperanza all'obbligo di dimora presso il comune di residenza. I militari di Nichelino saranno impegnati tutta la sera per la verifica dello stato dei luoghi

NICHELINO - Si è concluso con l'identificazione di 665 persone il rave party che si è svolto in questi giorni negli stabilimenti della ex Viberti, in via Giacomo Matteotti a Nichelino.

Il monitoraggio dei carabinieri
L'attività di monitoraggio è stata svolta dai carabinieri della Tenenza di Nichelino, della compagnia di Moncalieri e del 1° reggimento carabinieri Piemonte che hanno proceduto, stamane, all'identificazione di 665 persone. Questa mattina, mentre gli organizzatori si accingevano a lasciare la struttura, sono stati fermati tre furgoni, uno dei quali di proprietà di un cittadino francese, carichi della strumentazione musicale e i gruppi elettrogeni. I mezzi e tutto il materiale sono stati messi sotto sequestro mentre i proprietari e le altre persone identificate sono state deferite in stato di libertà per «invasione di terreni ed edifici di altrui proprietà».

Denuncia per oltraggio a pubblico ufficiale
Nello stesso contesto, oltre alla denuncia per invasione di terreni ed edifici, sono stati deferiti in stato di libertà altri due giovani: B.G. di 32 anni residente e Torino per oltraggio a pubblico ufficiale e L.D. di 24 anni, residente nel biellese per inottemperanza all'obbligo di dimora presso il comune di residenza. I militari di Nichelino saranno impegnati tutta la sera per la verifica dello stato dei luoghi.