24 settembre 2019
Aggiornato 10:30
Via Palma di Cesnola

Egiziano di 29 anni «eroe per caso», senza paura sventa una rapina armata al Lidl

Si è gettato sul rapinatore armato di coltello, lo ha immobilizzato e poi consegnato ai carabinieri. «Ho sentito il dovere di intervenire», ha detto poco dopo ai militari
http://rrr.sz.xlcdn.com/?account=diariodelweb&file=torino%2F20160122_torino_lidl_mirafiori.mp4&type=streaming&service=wowza&output=smil

TORINO - Non si è fatto prendere dal panico ma, anzi, si è sentito in dovere di intervenire gettandosi sul rapinatore e immobilizzandolo. L’«eroe per caso» è un egiziano di 29 anni che lo scorso 12 gennaio, mentre stava facendo la spesa al Lidl di via Palma di Cesnola 116, si è trovato in mezzo a una rapina all’interno del supermercato.

Il gesto «eroico» dell’egiziano
Poco prima dell’orario di chiusura nel Lidl è entrato un uomo con il volto parzialmente coperto da occhiali da sole e un cappellino da baseball. Sembrava essere un normale cliente, fino a quando si è scagliato contro una cassiera impugnando un coltello lungo una ventina di centimetri. Il rapinatore stava ancora ritirando i soldi della cassa, circa 700 euro, quando il ventinovenne egiziano è intervenuto e lo ha immobilizzato attendendo l’arrivo dei carabinieri.

L’arresto del rapinatore e le conseguenze per l’eroe
«Ho sentito il dovere di intervenire consapevole delle conseguenze del mio gesto», ha raccontato il ragazzo di 29 anni ai carabinieri della Compagnia di Mirafiori mentre stavano arrestando Alfredo V., 52 anni, per tentata rapina. L’egiziano è stato successivamente accompagnato all’Ufficio Immigrazione della Questura di Torino per avviare le procedure per il rilascio del permesso di soggiorno per asilo politico.

ESCLUSIVA - L'intervista al ragazzo egiziano »