15 settembre 2019
Aggiornato 08:00
Misure antiterrorismo

Cani antiesplosivo e maschere abbassate, blindato il Carnevale di Ivrea

Saranno oltre 200 gli uomini delle forze dell'ordine impiegati durante i festeggiamenti per garantire la sicurezza di cittadini e turisti. Per il vice questore Gianluigi Brocca non si tratta di allarmismo, ma di semplice precauzione

IVREA - Divertimento, arance e severissimi controlli antiterrorismo. Parlare di una festa blindata potrebbe essere un tantino eccessivo, ma poco ci manca. Ad un giorno dal via dello Storico Carnevale di Ivrea, il vice questore della Polizia di Stato, Gianluigi Brocca, ha annunciato severi controlli prima e durante i festeggiamenti che si svolgeranno da giovedì 4 a martedì 9 febbraio.

La sicurezza prima di tutto
Dopo un vertice di sicurezza tenutosi negli scorsi giorni, si è deciso di impiegare più di 200 uomini delle forze dell'ordine tra Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza. La città verrà controllata con i cani antiesplosivo e monitorata dai reparti specializzati dell'antiterrorismo. I controlli toccheranno quindi a tutti i turisti, a cui verrà chiesto di abbassarsi le maschere durante la serata in piazza di giovedì grasso, al fine di facilitare l'identificazione da parte delle forze dell'ordine. I sette varchi principali della città saranno controllati tramite posti di blocco e metal detector, mentre le cassette della posta sigillate.

Allarmismo no, precauzione si
E' stato il vice questore a spiegare come tali misure siano una vera e propria prassi, nei casi di manifestazioni di simile entità. Tramite questi accorgimenti, i cittadini e i turisti potranno festeggiare senza alcuna preoccupazione una delle più antiche e affascinanti tradizioni piemontesi: lo Storico Carnevale di Ivrea.