5 luglio 2020
Aggiornato 20:30
Elezioni a Nichelino

Nichelino si prepara alle nuove elezioni, il gruppo dell'ex sindaco Riggio contro il Pd

Saranno mesi di intensa campagna elettorale quelli che aspettano la città di Nichelino. Da una parte c'è il Pd con il candidato Franco Fattori, ex vicesindaco. Dall'altra il trio da cui uscirà lo sfidante formato da Sara Sibona, Fiodor Verzola e Giampiero Tolardo, tutti vicinissimi ad Angelino Riggio

NICHELINO – Se la città di Torino si appresta a vivere i prossimi mesi in un clima elettorale molto teso, Nichelino non è affatto da meno. La città alle porte del capoluogo piemontese da qualche mese è ferma del tutto con la politica, colpa della sfiducia votata all'ormai ex sindaco Angelino Riggio a ottobre che ha comportato il commissariamento e comporterà il ritorno alle urne nel giugno prossimo. I nichelinesi dovranno dunque tornare a votare per il primo cittadino e per il rinnovo del Consiglio comunale a soli due anni dall'ultima elezione. Detta così sembra una cosa semplice, ma ciò che ha vissuto nel recente passato Nichelino (politicamente parlando) non è affatto comune e tantomeno lo saranno i prossimi mesi.

La corsa alla poltrona di sindaco, anno 2016
A giugno 2016 rischia di esserci un semplice ritorno al passato. Anzi, tanto semplice, come detto prima, non lo è. Dopo la figuraccia del Pd due anni fa, quando proprio il candidato Riggio vinse le primarie ma ci furono polemiche a non finire, adesso si è scelta una strada diversa. L'uomo su cui il Partito Democratico punta tutto è l'ex vicesindaco Franco Fattori, il politico che per primo nella scorsa legislatura monca ha dato le dimissioni, prima ancora che si votasse la mozione di sfiducia. Dall'altra parte c'è il gruppo di Riggio che, per problemi personali e per questione anagrafica, ha deciso di non ripresentarsi. Ma il suo progetto, quello che aveva convinto gli elettori nichelinesi a votarlo, è ancora vivo e a portarlo avanti sarà uno tra Sara Sibona, Fiodor Verzola e Giampiero Tolardo, con quest'ultimo che sembra favorito rispetto ai primi due. Le loro primarie si faranno intorno al 20 marzo dopo una presentazione che dovrebbe avvenire nella seconda o terza settimana di febbraio. Infine, con l'incognita del Movimento 5 Stelle, si è presentato qualche giorno fa il comitato «E' possibile Nichelino», nato sotto il segno del parlamentare del Pd, Pippo Civati.

Il Comune di Nichelino ora è bloccato
In attesa che si torni alle urne, Nichelino è fermo. A guidare il comune per il momento c'è il solo commissario Enrico Ricci, 55 anni, viceprefetto, e già commissario di Cumiana e Moncalieri. Ricci è affiancato da due sub-commissari: Maria Pia Terracciano e Antonio Bellomo.