15 novembre 2019
Aggiornato 23:30
Dieci anni dalle Olimpiadi

Notte Bianca a Torino il 27 febbraio, le 5 cose da fare assolutamente

Cosa è stato organizzato per festeggiare al meglio il decimo anniversario della Olimpiadi invernali del 2006? Vi diamo noi le idee per trascorrere nel migliore dei modi e secondo i vostri gusti la Notte Bianca

TORINO - Festeggiati i dieci anni della metropolitana di Torino, il 27 febbraio 2016 tocca al decennale dai giochi olimpici che nel 2006 cambiarono completamente il volto della nostra città. Sono tanti gli appuntamenti previsti nella serata di sabato, molti dei quali riguardano la cultura grazie ai musei gratuiti o a prezzi ridotti al minimo (1 euro). Tra gli appuntamenti non mancano di certo quelli legali alle Olimpiadi. Di seguito i 5 appuntamenti da non farsi scappare: ce n’è per tutti i gusti.

  • Notte bianca nei musei

Sabato 27 febbraio i musei cittadini rimarranno aperti fino alle 23 e alle 24. Al prezzo di un euro si potrà accedere al Museo d’Arte Orientale, a Palazzo Madama, alla Gam e al Castello di Rivoli. Prezzi normali ma apertura prolungata a Palazzo Reale, al Museo Nazionale del Cinema, al Centro Italiano per la Fotografia, al Museo Egizio, alla Fondazione Sandretto, al Museo Nazionale del Risorgimento, al Museo di Antropologia Criminale Lombroso e allo Juventus Museum.

  • Shopping fino a mezzanotte in centro

Gli esercizi commerciali del centro di Torino, in occasione della Notte Bianca del 27 febbraio, rimarranno aperti fino a mezzanotte. Una serata di shopping per via Roma, via Po o via Lagrange per chi proprio non può fare a meno di entrare e… comprare. Da non dimenticare il Mercatino Olimpico in piazza Solferino.

  • «Il viaggio continua. Torino 2006-2016»

Dicevamo prima che la città è notevolmente cambiata dalle Olimpiadi del 2006. Ma ricordiamo ancora com’era e le tappe che hanno portato Torino a essere ciò che è oggi? Per chi vuole rivivere gli ultimi dieci anni l’occasione giusta è l’appuntamento al museo Nazionale del Cinema in cui sarà proietterà il documentario «Il viaggio continua. Torino 2006-2016», un filmato di Rai Teche che racconta la città e la sua trasformazione dalle Olimpiadi a oggi. Con l’occasione si potranno anche

  • La musica in piazza Castello

In ordine cronologico questo sarebbe il primo evento da citare. Alle 19 sarà Nicola Piovani, pianista, compositore e direttore d'orchestra italiano, ad aprire la Notte Bianca. Il maestro sarà accompagnato da alcuni musicisti e dagli archi dell’Orchestra Filarmonica di Torino.

  • Dj set nelle stazioni della metropolitana

Musica dalle ore 21 alle 24 all’interno delle stazioni Porta Nuova e XVIII Dicembre della metropolitana torinese. A Porta Nuova l’animazione sarà affidata a Cristian Panzanaro. Il dj preparerà per l’occasione una playlist ad hoc con una selezione dei più grandi successi del passato e le hit del momento. Reload Music Festival off (Musica Disco elettronica) nella stazione XVIII Dicembre: alla serata parteciperanno 6 artisti coinvolti con esibizioni di danza e l’intervento di alcuni vocalist.