5 luglio 2020
Aggiornato 22:00
L'iniziativa

Pizza, libri e spazi educativi: nasce Binaria, il centro commensale del Gruppo Abele

Ieri l'inaugurazione del nuovo spazio allestito nell'ex fabbrica di corso Trapani. Oltre al locale adibito alla ristorazione, presente una libreria, una bottega e una zona per i bambini

TORINO - «Auguro a tutti e a tutte di riempire la vita di senso e significato». Con queste parole Don Ciotti ha dato ufficialmente vita a Binaria, il centro commensale del Gruppo Abele inaugurato ieri sera.

Pizza, libri e spazi educativi
All'inaugurazione hanno partecipato tantissime persone tra curiosi, volontari e qualche vip. Binaria è di fatto un locale polivalente e aperto a una molteplicità di attività in cui la pizzeria Berberè, gestita da maestro pizzaiolo Massimo Giuliana, è senza dubbio il fiore all'occhiello. L'inaugurazione però ha svelato le altre componenti del centro commensale: una libreria con testi educativi per ogni tipo di pubblico, una bottega, una sala "silenzio" e uno spazio giochi per i bambini.

Ottimo cibo, ma non solo
L'obiettivo dichiarato della nuova struttura è quello di creare uno spazio che non si limiti a servire una buona pizza, ma che crei una vera e propria comunità e convivialità: un punto d'incontro per le persone a 360 gradi.