27 maggio 2020
Aggiornato 02:00
Quartiere San Salvario

Presa la «banda della movida», si fingevano turisti e tifosi per rapinare le vittime brille

In tre sono stati arrestati dopo una rapina compiuta tra via Saluzzo e corso Vittorio Emanuele II ai danni di un turista svizzero di 47 anni

TORINO - Quartiere San Salvario, la movida del martedì è finita da qualche ora quando al 112 arriva una segnalazione. I carabinieri si precipitano all’incrocio tra corso Vittorio Emanuele II e via Saluzzo e arrestano due cittadini marocchini e un libico di età compresa tra i 18 e i 25 anni, tutti senza fissa dimora, per rapina aggravata. Il trio poco prima avevano avvicinato un uomo di 47 anni svizzero fingendosi tifosi di calcio. Solo una volta venuti a contatto con il quarantasettenne lo hanno aggredito e rapinato, portandogli via il portafogli. Ma la fuga è finita tra le braccia dei carabinieri. I tre sono sospettati di aver messo a segno decine di colpi con lo stesso modus operandi.