27 giugno 2019
Aggiornato 04:30
Cronaca

«Il bimbo (autistico) impedisce il regolare svolgimento delle lezioni», denunciata la maestra

L'episodio è avvenuto in una classe di prima elementare. I genitori, tramite gli avvocati, hanno presentato un esposto alla Procura di Ivrea.

RIVAROLO CANAVESE - «Il bimbo impedisce il regolare svolgimento delle lezioni. Andate dal preside a lamentarvi e chiedete che vengano presi provvedimenti per un sostegno adeguato». Sono queste le parole che una maestra di una scuola elementare del canavese avrebbe rivolto a un bambino, suo alunno, affetto dalla sindrome di Asperger, un particolare disturbo della crescita legato all'autismo.

La sfuriata davanti ad alunni e genitori
La maestra, con 40 anni di servizio alle spalle, ha convocato una riunione nella classe, perdendo le staffe davanti ad alunni e genitori. A suo dire la mamma del ragazzino avrebbe nascosto i problemi del figlio, non informando da subito gli insegnanti delle difficoltà che avrebbero trovato nella sua gestione, vista l'impossibilità di reperire ad anno scolastico in corso un insegnante di sostengo. Dietro questa sfuriata,quindi, vi sarebbe anche un problema di organico, con il personale dell'istituto ridotto all'osso dai tagli operati in questi anni.

Il trauma del bambino e l'esposto dei legali
La scenata avrebbe provocato un enorme turbamento sul piccolo ragazzino, che nei prossimi giorni sarà costretto ad effettuare degli aggiornamenti clinici dopo aver mostrato evidenti segni di regresso. I genitori, decisi ad andare a fondo in questa situazione, hanno quindi presentato un esposto alla Procura di Ivrea, chiedendo che vengano anche presi provvedimenti nei confronti dell'insegnante.