19 ottobre 2019
Aggiornato 11:30
Eventi a Torino

Cosa mangiava il re e quale cerimoniale seguiva? La risposta alle Cucine Reali

Per tutto marzo visite guidate alle Cucine Reali realizzate in collaborazione con l’Associazione Amici di Palazzo Reale

TORINO - Per tutto il mese di marzo l’associazione Amici di Palazzo Reale organizza visite guidate alle Cucine Reali all’interno dei Musei Reali. Un tour alla scoperta di ciò che mangiavano il re e la regina ogni giorno e del cerimoniale seguito a tavola da un sovrano.

Per il visitatore sarà quasi come intrufolarsi tra i fornelli un attimo prima dell’arrivo degli chef di corte, pronto ad armeggiare con luccicanti pentole e forme per budini da favola. Le Cucine Reali, situate nei sotterranei dell’ala di levante, sono state restituite al pubblico nel 2008 in seguito a un accurato lavoro di restauro che ha permesso di recuperare ambienti, arredi e utensili originali, tra i quali circa duemila pezzi in rame, dalle grandi pesciere agli stampi per dolci e biscotti.

Le sale, suddivise per il servizio dei diversi componenti della famiglia reale, a partire dagli Anni Trenta del Novecento furono ripartite in Cucine Reali, per Vittorio Emanuele III ed Elena del Montenegro, e Cucine dei Principi di Piemonte, Umberto e Maria Josè.

Il percorso permette di conoscere alcune curiosità legate al cerimoniale della tavola e degli Uffici di Bocca (incaricati di sovrintendere le cucine e le preparazioni dei pasti), comprese ricette, mode e regole del cerimoniale del Palazzo che fu cuore del regno d’Italia.

Le visite alle Cucine Reali sono quotidiane e non è necessaria la prenotazione. I gruppi sono composti di massimo 30 persone alla volta.

VISITA ALLE CUCINE REALI - Fino al 31 marzo 2016

Biglietti (presso Palazzo Reale, Piazzetta Reale 1, Torino): intero Euro 4, ridotto Euro 2, gratuito per i possessori del biglietto Musei Reali e secondo le gratuità di legge.

Orari partenze visite
Martedì e giovedì 15, 16 (chiuso il 29 marzo)
Mercoledì 10, 11
Venerdì e sabato 10, 11, 12, 15, 16, 17 (sabato 12 solo dalle 12 in poi)
Domenica 10, 11, 12, 15, 16, 17 (salvo il giorno di Pasqua)