18 agosto 2019
Aggiornato 02:00
L'iniziativa

Ventiquattro ore senza utilizzare i contanti, a Torino arriva il No Cash Day

L'iniziativa, rivolta soprattutto agli studenti delle scuole superiori, è promossa dal Museo del Risparmio. L'obiettivo? Far riflettere sull'importanza dei pagamenti elettronici

TORINO - Martedì 5 aprile il Museo del Risparmio di Torino partecipa alla sesta edizione del No Cash Day, giornata che si celebra in tutta Europa per sensibilizzare i cittadini europei all'utilizzo responsabile dei contanti e ai vantaggi dei pagamenti digitali.

L'iniziativa del Museo per gli studenti delle superiori
In occasione del No Cash Day una serie di iniziative incentiveranno il pubblico a non usare banconote e monete in nessun caso per 24 ore. Il Museo del Risparmio ha preparato per gli studenti delle scuole superiori di secondo grado «No Cash World», un gioco di ruolo per far riflettere gli studenti sull'importanza della diffusione degli strumenti di pagamento elettronici. Nella stessa giornata sarà inoltre possibile visitare una mostra dedicata alla moneta digitale e ai consigli di utilizzo della stessa.

Anche la Banca d'Italia partecipa al No Cash Day
Il giorno successivo , mercoledì 6 aprile, ancora una giornata dedicata a gruppi di 20-25 ragazzi presso la sede di Torino della Banca d'Italia. Le due sessioni, della durata di un'ora e mezza, sono disponibili negli orari 9.00 - 10.30 e 10.30 - 12.00 e prevedono, nella prima parte, la storia della moneta e le sue funzioni, i rischi, e l'importanza degli strumenti di pagamento alternativi al contante. Nella seconda parte è prevista una visita alle attrezzature utilizzate per la gestione delle banconote. Per entrambe le giornate è necessario iscriversi presso la sede interessata.

Sosta gratis a chi paga via app
Il 5 e il 6 aprile chiunque posteggerà il proprio mezzo sulle strisce blu potrà richiedere il rimborso della cifra pagata per la sosta grazie al Consorzio Torinese Movincom. Per aver diritto al rimborso bisognerà pagare tramite le app MyCicero o SostaFacile, due applicazioni che permettono di pagare la sosta tramite il telefono invece che con le monete, appunto. Il rimborso della cifra spesa avverrà nei giorni successivi all'iniziativa.