24 settembre 2019
Aggiornato 11:00
Controlli sulle piste

900 interventi sulle piste, il bilancio stagionale della polizia nelle località sciistiche

Prevenire i reati, regolare l'affluenza agli impianti e soccorrere gli sciatori infortunati: si è conclusa una stagione impegnativa della Polizia di stato nelle località montane piemontesi

BARDONECCHIA - Prevenzione reati, regolare affluenza agli impianti e soccorso agli sciatori infortunati. La stagione sciistica 2015/2016 volge al termine e per la Polizia di Stato, da sempre impegnata sulle piste, è tempo di bilanci. Nelle località di Sauze d’Oulx, Claviere e Bardonecchia sono stati circa 900 gli interventi dei militari, vicini agli sciatori con qualsiasi mezzo: scii, motoslitte, elicotteri.

Infrazioni e motoslitte sequestrate
Tra le maggiori infrazioni si rilevano 24 violazioni amministrative  per mancato rispetto della segnaletica; per eccessiva velocità dei trasgressori; per  stazionamento in luogo pericoloso sulle piste; per sorpasso pericoloso sulle piste; per comportamento non consono dei trasgressori sulle piste da sci e per ubriachezza. Sono invece due le motoslitte sequestrate.

Pronto soccorso, anche sulle piste
Tanti anche le persone soccorse, come lo sciatore schiantatosi contro un albero di un boschetto e salvato dal primo intervento tempestivo e professionale o come il turista inglese soccorso prontamente e salvato, dopo aver perso conoscenza. Particolare anche il caso della bambina soccorsa a seguito di una scontro: la giovane veniva medicata sulle piste dopo aver riportato una ferita al capo, evitando così infezioni.