17 aprile 2021
Aggiornato 16:30
IMU

Ospiti un rifugiato? Il Comune di Torino ti garantisce uno sconto sull'Imu

Previsti inoltre ulteriori agevolazioni a chi deciderà di ospitare start-up, associazioni culturali, a chi darà la casa al proprio figlio e a chi abbasserà l'affitto ai locatari

TORINO - Le tasse sono storicamente uno degli argomenti più spinosi e dolorosi da affrontare per ogni cittadino. L'assessore Gianguido Passoni, parlando delle agevolazioni sulle imposte, ha annunciato che il Comune ridurrà l'aliquota Imu a chi concederà la propria casa a un rifugiato.

Imu ridotta dal 10,6 al 8,6
Decisivo, per arrivare a questa decisione, il caso della famiglia che aveva accolto un profugo nella propria abitazione ma si era vista imporre il massimo dell'Imu (il 10,6 per mille, appunto). Potranno quindi  beneficiare di quest'agevolazione tutti quei soggetti che, rigorosamente tramite associazioni certificate dalla Prefettura che si occupano di accoglienza dei richiedenti asilo, decideranno di ospitare un profugo. L'aliquota passerà così dal 10,6 a 8,6 per mille.

Anche altre categorie beneficeranno di riduzioni delle aliquote
Sempre Passoni, accanto al sindaco Piero Fassino, ha ricordato come ulteriori sgravi sull'Imu verranno calcolati ai proprietari che utilizzeranno il proprio bene immobili per fini culturali, a chi ospiterà start up, a chi ridurrà l'affitto ai locatari, a chi concederà la seconda casa al figlio o concede canoni concordati alle famiglie in difficoltà.