20 ottobre 2019
Aggiornato 16:30
Morto Prince

Prince e quel concerto del 1990 a Torino saltato per colpa dei 12 tir scomparsi nel nulla

Il 20 luglio del 1990 Prince avrebbe dovuto esibirsi allo Stadio Comunale, ma i 12 tir che lo accompagnavano in giro per l'Italia sparirono tra realtà e ipotesi mai confermate

TORINO - Solo poche ore fa il mondo ha avuto la notizia della morte di una star internazionale. Prince Rogers Nelson, conosciuto da tutti come «Prince», si è spento a 57 anni nella sua residenza di Chanhassen per cause ancora misteriose. Un «genio» lo hanno definito in molti per la musica che faceva, quella musica che Torino non ha mai avuto il piacere di ascoltare per una serie di sfortunati eventi. Ma Prince sotto la Mole Antonelliana ci è passato: il 26 luglio di sei anni fa il folletto di Minneapolis passò una giornata intera a Torino per assistere a un concerto di Fado Ana Moura, cantante di fado portoghese riconosciuta a livello internazionale, che si tenne al Monte dei Cappuccini. In quell’occasione in pochi riuscirono a fotografare Prince che comunque cercò di evitare di essere immortalato.

Quel concerto a Torino annullato all’ultimo
Dicevamo che Torino non ha mai avuto l’onore di sentire dal vivo la musica di Prince, eppure nel 1990, esattamente il 20 luglio, all’allora Stadio Comunale faceva tappa il suo Nude Tour. Non era trepidante l’attesa, anzi, furono venduti appena 6mila biglietti, pochi come per il concerto di Madonna qualche settimana prima. Dopo le date a Roma e Cava de' Tirreni, i 12 tir che accompagnavano l’artista in giro per l’Italia sparirono nel nulla durante il viaggio verso Torino. Una sparizione anomala di cui non si seppe mai la verità che, secondo alcuni, fu opera di un promoter locale che non era stato pagato, secondo altri invece Prince finì in cella e la questione tir avrebbe giustificato l’assenza e spostato l’attenzione su altro. Più probabilmente però c’entro e non poco l’aver venduto pochi biglietti. E così quel primo (e unico) concerto di Prince a Torino saltò.