14 dicembre 2017
Aggiornato 01:00
Cronaca

Calci e pugni contro i poliziotti: arrestati due uomini in corso Novara

La furia degli aggressori, scaturita per un controllo dei documenti, è stata fermata solo grazie all'ausilio di altre volanti prontamente giunte sul posto

TORINO - Un'aggressione violenta, improvvisa. E' accaduto in via Lombardone angolo corso Novara, dove un'autovettura della polizia è stata aggredita da due uomini, furiosi per a seguito di un controllo dei documenti.

La furia degli automobilisti si è scatenata quando gli agenti sono giunti sul posto, allarmati dal fatto che una vettura avesse impattato contro le altre macchine in sosta. Al momento del controllo dei documenti non tutti gli occupanti dell'automobile si sono mostrati incline alle richieste delle forze dell'ordine, anzi. Il conducente, un cittadino rumeno di 40 anni, si è scagliato contro i poliziotti colpendoli e spintonandoli. A dargli manforte, poco dopo, ci ha pensato il figlio della compagna dell'aggressore, un ragazzo rumeno di soli 20 anni.

Nella colluttazione i due soggetti hanno danneggiato l'uniforme di un agente, procurandogli delle lesioni. L'incredibile aggressione è stata fermata solo grazie all'ausilio di altre volanti, prontamente giunte sul posto. I due cittadini sono stati fermati e tratti in arresto per il reato di resistenza, lesioni e oltraggio a Pubblico Ufficiale.