23 giugno 2017
Aggiornato 02:00
Movimento 5 Stelle

Stefania Giannuzzi e Sonia Schellino: le due nuove assessore di Chiara Appendino

In caso di vittoria delle elezioni del Movimento 5 Stelle, le due nuove assessore si occuperanno di welfare, politiche sociali, educativa e di cittadinanza l’una e di ambiente, energia, qualità dell’aria e sviluppo tecnologico l’altra

Chiara Appendino con Stefania Giannuzzi e Sonia Schellino (© )

TORINO - Nel giorno della Festa della Mamma, la prima di Chiara Appendino dopo la nascita di Sara, arriva la presentazione di due nuovi assessori, o meglio, due nuove assessore. Sono Sonia Schellino e Stefania Giannuzzi e sono state scelte dalla candidata sindaca di Torino per la sua Giunta, in caso di vittoria alle elezioni, per occuparsi di welfare, politiche sociali, educativa e di cittadinanza l’una e di ambiente, energia, qualità dell’aria e sviluppo tecnologico l’altra. «Siamo orgogliosi che Sonia e Stefania abbiano risposto alla nostra chiamata pubblica. Noi non ci conoscevamo prima e vedere i loro curriculum mi ha fatto un enorme piacere», ha detto Chiara Appendino prima di dare la parola alle due nuove «collaboratrici».

Sonia Schiellino nella Giunta di Chiara Appendino
Ha una formazione economico sociale Sonia Schellino, la donna scelta dalla candidata sindaca del Movimento 5 Stelle per occuparsi in particolare di welfare. «Non ho mai fatto attività politica», si affretta a dire Sonia Schellino, «Nella mia vita professionale ho ricoperto incarichi in varie aree occupandomi di selezione, monitoraggio e valutazione di progetti nel campo dell’istruzione, della ricerca economica e giuridica e in campo sociale». Dal 1996 al 2000 ha lavorato per la Fondazione Giovanni Agnelli, dal 2001 per la Compagnia di San Paolo. «Quella che ci attende è una grande sfida. Mi sono convinta a mandare il curriculum perché ho visto i modi di fare del Movimento 5 Stelle. Mi occuperò del welfare, un tema complesso che forse nessuno può riuscire a coprire interamente da solo, ecco perché saranno importanti i suggerimenti e i cambi di rotta».

Stefania Giannuzzi nella Giunta di Chiara Appendino
E’ più giovane e forse anche più timida di Sonia Schellino, ma la persona scelta da Chiara Appendino per occuparsi dell’ambiente e, novità, dei bandi pubblici, ha le idee molto in linea con il Movimento sul lavoro che c’è da fare. Con una laurea in Scienze Naturali e una tesi sullo «studio geomorfologico e ambientale dell’Altopiano di Poirino» è stata scelta tra i centinaia di curriculum arrivati, ma non solo. Stefania Giannuzzi ha ricoperto il ruolo di «Esperto Ambientale» per la Città Metropolitana occupandosi dei contratti di fiume e ha lavorato affiancata alla Regione occupandosi di fondi europei. «Ringrazio Chiara per avermi scelta, ho risposto alla sua chiamata perché ho sentito il suo programma come mio e quindi mi sono messa a disposizione. Le prime cose a cui lavorare sono l’inquinamento dell’aria e i rifiuti».