21 ottobre 2017
Aggiornato 16:00
Sulle strade di Torino

Provoca incidente e scappa, maxi multa e patente ritirata a un tassista

Ha fatto scendere la passeggera ed è fuggito prima che qualcuno potesse prendere il numero di targa. Ma alcuni dettagli, e grazie alla collaborazione della centrale taxi, hanno permesso di rintracciarlo

Il tassista è stato rintracciato e multato (© )

TORINO - Nei guai un tassista torinese. Qualche giorno fa, mentre stava trasportando una passeggera a bordo della sua vettura, ha tamponato un’auto all’incrocio di corso Vittorio Emanuele II con corso Inghilterra. Siccome il suo taxi era privo di assicurazione (ancora non rinnovata) e senza revisione, il tassista ha pensato bene di far scendere la passeggera e, prima che qualcuno potesse prendere la targa del suo mezzo, si è allontanato velocemente. Ma alcuni dettagli forniti dai testimoni alla polizia municipale intervenuta sul posto, unitamente alla collaborazione della centrale dei taxi, hanno consentito di risalire al «fuggitivo».

Maxi multa e ritiro della patente
Al tassista fuggito dopo l’incidente, convocato in centrale della polizia municipale in via Bologna, è stata comminata una sanzione molto cara: dovrà infatti pagare 4.600 euro, ma non solo. La sua bravata gli costerà anche il ritiro del certificato di abilitazione professionale e della patente per un periodo da uno a tre mesi. Il taxi privo di assicurazione e revisione è stato sequestrato.

Non era la prima volta per il tassista
Una volta che il conducente del taxi è stato identificato, la municipale ha accertato che lo stesso era stato fermato in autostrada dalla polizia stradale lo scorso marzo e il suo veicolo è risultato essere già stato posto sotto sequestro amministrativo sempre per gli stessi motivi: non revisionato e senza assicurazione.