23 settembre 2019
Aggiornato 07:30
Copertura passante ferroviario

I lavori infiniti del passante ferroviario arrivano alla fine, da oggi cambia (finalmente) tutto

Oggi è il grande giorno, quello in cui prenderà vita il nuovo Viale della Spina che porta da corso Vittorio Emanuele II (Porta Susa) fino a piazza Baldissera. Ancora chiuso il sottopasso di piazza Statuto

TORINO - Ci siamo. Dopo anni infiniti di lavori, di ditte fallite e di ritardi eterni, il passante ferroviario sta per aprire al traffico. Oggi è il grande giorno, quello in cui prenderà vita il nuovo Viale della Spina che porta da corso Vittorio Emanuele II (Porta Susa) fino a piazza Baldissera. Resterà ancora chiuso per un paio di settimane invece il sottopasso di piazza Statuto e per luglio sono stati annunciati i lavori del prolungamento fino a via Breglio.

Il nuovo corso Inghilterra è finalmente realtà
Per anni i lavori hanno fatto da padrone alle spalle della stazione di Porta Susa. Sembrerà strano vedere corso Inghilterra «pulita» e scorrevole, ma così di fatto dovrebbe essere. Due le carreggiate del viale con tre corsie per senso di marcia, due quelle dei controviali. Con il taglio del nastro, che avverrà oggi alle 10 ma proseguirà fino alle 16 circa, saranno aperti anche tre passaggi pedonali in corrispondenza di via Duchessa Jolanda, via Susa e via Avigliana, i quali garantiranno un ulteriore accesso a Porta Susa dal quartiere Cit Turin, e la nuova carreggiata centrale di corso Principe Oddone, tra corso Ciriè e piazza Baldissera. A metà giugno arriverà l’ultima novità, il sottopasso di piazza Statuto a cui mancano ormai pochi elementi (rifiniture, segnaletica stradale e illuminazione della galleria) per essere pronto.

Nuovi lavori fino a via Breglio
Era un’ipotesi ma nelle ultime ore è arrivata la conferma da parte della Giunta comunale. Con l’espletamento delle gare d’appalto di tutti i lotti si è ottenuta una economia pari a 8 milioni di euro rispetto allo stanziamento complessivo iniziale: questi soldi saranno utilizzati, a partire da luglio, per completare il tratto del Viale della Spina fino a via Breglio. Sono previsti tre lotti che costeranno in totale circa 4,5 milioni di euro, più un altro milione e mezzo per la realizzazione di un nuovo ponte che consentirà di attraversare le aree di proprietà delle Ferrovie unendo via Cavalli con corso Matteotti.