19 settembre 2021
Aggiornato 01:30
Elezioni comunali a Torino

Diretta elezioni comunali: rush finale, alle 19 ha votato il 41,31% degli elettori

Si vota dalle 7 alle 23 nelle 919 sezioni del Comune di Torino. Quasi 700mila cittadini sono chiamati a scegliere la propria preferenza per il sindaco e per il rinnovo dei Consiglio comunale e circoscrizionale

TORINO - Il 5 giugno è arrivato e i seggi si sono aperti puntuali alle ore 7 per iniziare una lunga giornata di votazioni per l’elezione del sindaco di Torino e per la composizione di Consiglio comunale e circoscrizionali. Sono 694.908 gli aventi diritto al voto che sono chiamati a esprimere la propria preferenza tra 17 candidati per la poltrona di primo cittadino.

LE FOTO DEI CANDIDATI SINDACO AI SEGGI »

NICHELINO: ELETTORE FOTOGRAFA LA SCHEDA »

-- DIRETTA VOTO A TORINO --

  • AFFLUENZA ORE 19: a Torino ha votato il 41,31% degli aventi diritto al voto. Mancano cinque ore esatte prima della chiusura (Dati completi)
  • Ore 17: continuano le votazioni. Seggi aperti solo quest'oggi e non due giorni come successo cinque anni fa. Il conteggio inizierà già questa sera dopo le ore 23.
  • Ore 12.20: non rientra per poco nel dato dell'affluenza di mezzogiorno Marco Racca di Casa Pound. Ha appena votato in strada San Mauro.
  • AFFLUENZA ORE 12: a Torino ha votato il 14,06% degli aventi diritto al voto nelle prime cinque ore di apertura dei seggi elettorali (Dati completi »).
  • ORE 10.05: alle urne anche il sindaco uscente Piero Fassino, accompagnato dalla scorta e dall'assistente. E' stata fugace l'apparizione la sua alla scuola media Ugo Foscolo di via Piazzi 57. "Durante la campagna elettorale ho visto grande attenzione e sensibilità da parte dei cittadini. Invito ora gli elettori ad andare a votare visto che proprio il voto è il momento in cui si può decidere e scegliere». (Guarda l'intervista »)
  • ORE 9.20: su Facebook ci sono le prima foto dei candidati in procinto di esprimere la propria preferenza: ecco la gallery »
  • ORE 7.55: Chiara Appendino, con marito e figlia al seguito, ha votato. La candidata del Movimento 5 Stelle ha espresso la propria preferenza all'istituto comprensivo Pacinotti di via Carlo Vidua 1, sezione 335. Uscendo ha fatto sapere che passerà la giornata in montagna in attesa della chiusura dei seggi. (Vedi il video »)
  • ORE 7.03: il primo candidato sindaco a votare è Marco Rizzo del Partito Comunista. Tre minuti dopo l'apertura dei seggi si è presentato con la madre, con cui ha fatto una fotografia prima di entrare nella scuola media Vivaldi nel quartiere Borgo Vittoria.

I 17 candidati sindaco e le liste a supporto
Tra questi c’è il sindaco uscente Piero Fassino, supportato dal «Pd», dalla lista civica «Per Fassino», dalla lista «Sinistra per la città» e dai Moderati. A sfidarlo c’è il «Movimento 5 Stelle» con la andata Chiara Appendino, Giorgio Airaudo con la lista civica «Ambiente Torino», «Pensionati e invalidi giovani insieme» e «Torino in Comune», Roberto Rosso con «Federazione popolare-altri», lista civica «Roberto Rosso sindaco», «Unione pensionati», «Moderati in rivoluzione», «Unione di Centro-Area popolare», Alberto Morano con «Lega Nord», «Fratelli d’Italia» e lista civica «Lavoriamo insieme», Osvaldo Napoli con «Forza Italia» e le liste civiche «Un sogno per Torino» e «Salviamo l’Oftalmico». Ancora: Mario Cornelio Levi con «Italia dei Valori», Roberto Usseglio con «Forza Nuova», Anna Battista con la lista civica «Basta!», Pier Carlo Luigi Devoti con la lista civica «La Piazza», Alessio Ariotto con il «Partito comunista dei lavoratori», Gianluca Noccetti con la «Lega Padana Piemont» e le liste civiche «Automobilista», «Amici 4 Zampe», «Disoccupati precari esodati» e «Forza Toro», Marco Racca con «Casapound», Lorenzo Varaldo con la lista civica «Abrogazione», Vitantonio Colucci con «Il popolo della famiglia», Guglielmo Del Pero con la lista civica «SiAmo Torino» e, infine, Marco Rizzo con il «Partito Comunista».

Come si vota
Per votare è necessario presentarsi alla propria sezione con un documento d’identità valido e la tessera elettorale. A ogni elettore saranno consegnate due schede, una azzurra per il Consiglio comunale e una verde per la Circoscrizione. La scheda reca i nomi e i cognomi dei candidati alla carica di sindaco, scritti entro un apposito rettangolo, sotto il quale sono riportati i contrassegni della lista o delle liste con cui il candidato è collegato. Si può votare in quattro diversi modi: solo il sindaco, il sindaco e una lista a lui non collegata, solo a una lista (e il voto va anche al sindaco collegato), il sindaco e una lista a lui collegata.