22 ottobre 2021
Aggiornato 05:00
Elezioni comunali a Torino

Elezioni comunali a Torino, gli exit poll: Fassino al 41%, Appendino al 31%

Arrivati a un terzo dello spoglio delle schede elettorali, i risultati sembrano confermare le ipotesi di ballottaggio

TORINO - Cala la notte sulle elezioni comunali. Arrivati a un terzo dello spoglio elettorale, con 359 seggi scrutinati sui 919 totali, i primi exit-poll di un certo peso tengono incollati ai pc, tv e smartphone gli elettori torinesi.

Conduce Fassino, segue Appendino
Sono passate da poco le tre del mattino e, aspettando i risultati definitivi, è possibile delineare alcune certezze: una su tutte, forse la più attesa, è il probabile ballotaggio tra Piero Fassino e Chiara Appendino. Il sindaco uscente e candidato del Partito Democratico ha sin ora collezionato 47.362 voti, pari al 41,00% delle preferenze totali, mentre la candidata sindaca del Movimento 5 Stelle ha raccolto 37.255 voti, pari al 31,63%. La quota del 50%, necessaria per evitare il secondo turno elettorale previsto per il 19 giugno, pare davvero lontana.

La sconfitta del centro-destra
L'altro dato certo è il fallimento del centro-destra. Presentarsi alle urne divisi, senza un candidato di riferimento non ha pagato. I voti degli elettori si sono così dispersi, con il solo Morano (Fdi e Lega) a salvarsi con il suo 8,34%. Staccati Napoli (5,45%) e Rosso (5,29%). Parlando dei probabili bocciati è impossibile non citare Giorgio Airaudo: la scelta di non appoggiare Fassino non ha convinto, tanto che l'ex segretario della Fiom è stato votato sin ora dal 3,44%.

Chi guiderà la città
Proiezioni più dettagliate arriveranno tra qualche ora, quando Torino si sveglierà con la consapevolezza che la prossima amministrazione sarà targata Partito Democratico o Movimento 5 Stelle. Seguiranno aggiornamenti.