3 dicembre 2020
Aggiornato 17:00
Festa di San Giovanni

Fuochi di San Giovanni, i 5 posti di Torino dove vederli meglio

Non c'è solo piazza Vittorio Veneto, ma anche altre location in cui si possono gustare i fuochi d'artificio conclusivi della Festa di San Giovanni, il patrono della città

TORINO - La Festa di San Giovanni, patrono di Torino, come da tradizione vive il suo momento clou la sera del 24 giugno. Lo spettacolo pirotecnico dei fuochi artificiali richiama migliaia di torinesi e turisti in piazza Vittorio Veneto, il salotto di Torino. Ma ci sono anche altri punti della città in cui poterli ammirare. Di seguito vi elenchiamo le cinque migliori location in cui potervi recare. Vi ricordiamo che l'inizio è per le ore 22.30.

  • Piazza Vittorio Veneto: come dicevamo è la piazza in cui si reca il maggior numero di persone. Questa location permette di amirare i fuochi sopra la propria testa ma, come controindicazione, è vivamente sconsigliata a chi soffre di agorafobia.
  • Ponte Umberto I: è il ponte più vicino a piazza Vittorio Veneto visto che si trova all'incrocio tra corso Moncalieri e corso Vittorio Emanuele. La vista è altrettanto spettacolare. Ci dovrebbe essere meno gente rispetto alla location precente anche se lo spazio fisico per fermarsi a gustare i fuochi è limitato ai due marciapiedi.
  • Monte dei Cappuccini: la prospettiva è mozzafiato ed è il luogo ideale per i romantici. Dalla terrazza si può ammirare tutta la città di Torino con una cornice colorata che rende la postazione tra le più ambite.
  • Parco Europa: una location tranquillissima ma adatta quasi esclusivamente ai fotografi. I fuochi d'artificio e i luoghi simbolo di Torino si vedono infatti lontanissimi, ma per chi è dotato di un ottimo zoom è il posto ideale per fare fotografie da incorniciare. Meno adatto, si capisce il perché, per tutti gli altri.
  • Lungo Po Diaz: chi non sa dove andare, le sponde del Po sono l'alternativa perfetta. Qui di posto se ne trova senza troppi problemi, in particolare allontanandosi da piazza Vittorio Veneto e spostandosi verso il parco del Valentino. Anche se non si è proprio con il naso sotto i fuochi d'artificio, è possibile ammirarli senza perdere nessun colore.