21 febbraio 2019
Aggiornato 13:01
Bike Pride

Bike Pride, l'orgoglio di migliaia di ciclisti sfila per le vie della città

Oggi, domenica 3 luglio, gli amanti delle due ruote si ritroveranno al Parco del Valentino per dare vita a una maxi pedalata cittadina. Il ritrovo è fissato per le ore 16
Una delle edizioni del Bike Pride
Una delle edizioni del Bike Pride

TORINO - E' un giorno di festa per gli amanti delle biciclette. Oggi, domenica 3 luglio, torna la Bike Pride, la manifestazione nata sei anni fa con l’obiettivo di far vedere alla città e all’amministrazione che ogni giorno migliaia di persone si spostano per Torino con le due ruote per andare a lavoro, all’università, a scuola o semplicemente per uscire con gli amici. Si torna dunque a pedalare tutti insieme, con partenza e arrivo, come ormai è da tradizione, dal parco del Valentino, con partenza alle ore 16. «Sarà una festa d’estate», dicono gli organizzatori, l’associazione Bike Pride Fiab Torino, «sarà un momento per esprimere il nostro orgoglio di esser ciclisti tutti i giorni e in tutti i modi possibili». Alla festa di quest'anno inoltre è prevista la partecipazione di Chiara Appendino: il sindaco di Torino, amante delle due ruote, ha usato una bicicletta persino per spostarsi durante la campagna elettorale.

«Miglioriamo insieme le strade della città»
In quattro edizioni hanno partecipato oltre 80mila ciclisti. Ma non basta ancora, a dirlo è la presidente di Bike Pride Fiab Torino: «La nostra costante partecipazione in questi anni ai tavoli tecnici in Comune non è bastata perché il parere delle associazioni non è mai stato vincolante e le proposte non sono state accolte a sufficienza per migliorare le strade della città. Vogliamo continuare a mettere le nostre competenze, la nostra esperienza e la nostra passione a disposizione dell’Amministrazione, come in questi anni passati. Ma vogliamo essere realmente ascoltati».