3 dicembre 2020
Aggiornato 17:30
Maltempo nel torinese

Tromba d'aria, grandine e acquazzone: 50 minuti di follia a Chieri, la città è in ginocchio

Tetti scoperchiati, alberi caduti, allagamenti ovunque: questo e altro è successo nel pomeriggio del 2 luglio nel chierese. Nel video di Valter Gentile si vede bene quanto accaduto

CHIERI - Numerosi gli interventi dei vigili del fuoco a causa dell’acquazzone che si è abbattuto ieri nel torinese. Non tanto nel capoluogo, quando più nel chierese, il maltempo ha fatto danni. Le immagini postate da molti residenti sui social network mostrano chicchi di grandine grandi quasi come le palline da golf e allagamenti un po’ ovunque, tra strade e cantine, per via della pioggia. Alcuni tetti sono anche stati scoperchiati da una tromba d’aria in piazza Europa.

Oltre duecento gli interventi a Chieri
Il sindaco Claudio Martano ha passato il pomeriggio nella sede della Protezione Civile. Oltre duecento le richieste di soccorso nel chierese a causa dei cinquanta minuti di maltempo pazzo. In piazza Europa si è rischiata anche la tragedia quando è crollata prima una parte di muro e poi due tetti sono stati scoperchiati e sono finiti sopra alcune macchine parcheggiate mandando in frantumi decine di parabrezza.