25 giugno 2017
Aggiornato 22:30
L'incidente lo scorso 24 giugno

Incidente sul lavoro al Mercatò di via Botticelli, muore 29enne dopo 11 giorni di agonia

Era stato investito da una fiammata mentre stava eseguendo un intervento su una centralina di derivazione. Il ragazzo aveva riportato ustioni di terzo grado sul 50% del corpo

Alessio Giraudo era residente nel cuneese (© )

TORINO - Alessio Giraudo non ce l'ha fatta. Il ragazzo di 29 anni, manutentore al supermercato Mercatò di via Botticelli, è stato dichiarato morto questa mattina, a undici giorni dal gravissimo incidente sul luogo di lavoro in cui si era gravemente ustionato. La corsa verso l'ospedale Cto non è servita ai medici per compiere il miracolo, le fiamme di quella mattina causate da una cabina elettrica su cui stava eseguendo un intervento lo avevano investito provocandogli bruciature di terzo grado su oltre il 50% del corpo.

Alessio Giraudo era residente nel cuneese
Aveva 29 anni la vittima dell'incidente avvenuto in via Botticelli. Faceva il manutentore per la ditta Edil Impienti e arrivava da Centallo, comune in provincia di Cuneo che conta meno di 7mila abitanti. La mattina del 24 giugno scorso si trovava a Torino per un intervento su una centralina di derivazione: avrebbe dovuto controllare la tensione. Si trovava insieme a un collega di 33 anni, Enrico Montalto di Alba, quando una improvvisa fiammata, le cui cause non sono ancora state accertate, lo ha investito.