27 maggio 2020
Aggiornato 02:00
Movida

Lotta ai «furbetti del parcheggio», rimosse decine di auto in San Salvario

Le macchine, parcheggiate sulla pista ciclabile di corso Marconi, sono state rimosse dai carro attrezzi. E' il secondo weekend di fila in cui le forze dell'ordine contrastano in maniera decisa la mala sosta

TORINO - Non deve esser stata una serata all'insegna del divertimento quella vissuta da decine di proprietari d'auto, usciti di casa per bere un bicchiere in San Salvario e rientrati a casa...in taxi. Con un intervento congiunto, polizia municipale e carabinieri hanno provveduto a diversi controlli sulle auto in sosta in corso Marconi, portandone via ben 12.

Secondo blitz consecutivo
Un dispiegamento di forze non indifferente, con decine di uomini impiegati nell'attività di controllo. Una scena già vissuta la scorsa settimana, ma che evidentemente non aveva intimorito i proprietari delle auto che sono tornati a parcheggiare le proprie vetture sulla pista ciclabile di corso Marconi. Il blitz contro la "mala sosta" è scattato poco dopo l'una, quando sul posto sono giunte diverse volanti della polizia municipale e dei carabinieri, accompagnate dai carro attrezzi.

Venti controlli, 12 auto rimosse
Venti i veicoli controllati, di cui dodici rimossi. Un risultato che, ripetuto nel tempo, può diventare un vero e proprio deterrente contro i furbetti del parcheggio. Felici per l'iniziativa i residenti di corso Marconi, da anni in lotta contro l'invasione "incontrollata" di ragazzi e macchine sotto casa.