23 marzo 2019
Aggiornato 18:00
Arresto in piazza della Repubblica

Aggredisce e rapina una ragazza al Valentino, app per cellulare lo rintraccia

Un 37enne di nazionalità tunisina è finito in manette a Porta Palazzo. A invididuarlo l’applicazione «Trova il mio telefono»
L'app per cellulare ha permesso l'arresto di un rapinatore
L'app per cellulare ha permesso l'arresto di un rapinatore

TORINO - Una rapina consumatasi la scorsa notte all’interno del Parco del Valentino, nella quale un 37enne tunisino ha derubato una ragazza del proprio cellulare provocandole anche una brutta distorsione al polso.

Cellulare rintracciato a Porta Palazzo
La vittima, che era stata avvicinata dal balordo mentre passeggiava tranquillamente nel parco, dopo la rapina ha subito avvertito la polizia. Giunti sul posto, gli agenti si sono messi sulle tracce del malvivente e, sfruttando anche l’applicazione per smartphone «Trova il mio telefono», lo hanno rintracciato in piazza della Repubblica. Qui il rapinatore era in compagnia di un complice e, al termine della perquisizione, i poliziotti hanno rinvenuto cinque cellulari, tutti di marca Nokia e Samsung. Uno di essi aveva come immagine di copertina la foto della ragazza rapinata e, a quel punto, gli operatori non hanno più avuto dubbi arrestando immediatamente lo straniero, il quale aveva tra l’altro numerosi precedenti penali a carico. 

Danni agli arredi del commissariato 
Tuttavia l’uomo non ci stava proprio a finire in manette e, una volta in commissariato, ha iniziato a recare numerosi danni ad alcuni arredi lì presenti. Non solo, durante il tragitto ha anche tentato di disfarsi di un coltello che aveva con sé. Per quanto riguarda la vittima, le sue lesioni sono state giudicate guaribili in dieci giorni.