19 aprile 2019
Aggiornato 07:00
Presentazione Pjanic

Pjanic si presenta: «Juve passo avanti, ho capito perchè vince. Su Benatia...»

Il centrocampista ha parlato dell'approccio con il mondo bianconero e degli obiettivi della prossima stagione. Vestirà il numero 5, indossato al Real Madrid dal suo idolo Zidane

TORINO - Giorno di presentazioni in casa Juventus, davanti alle telecamere si presenta Miralem Pjanic. Il centrocampista bosniaco, dopo cinque anni alla Roma, ha iniziato da una settimana la prima stagione in bianconero, alla corte di Massimiliano Allegri.

Pjanic: "Ho capito perchè è difficile star davanti alla Juve"
Dopo esser arrivato per anni dietro la Vecchia Signora, Pjanic, con molta sincerità ha ammesso: "Qui si lavora tanto, l'ho capito subito. C'è una differenza rispetto dove sono stato in passato e dove sono oggi. Da avversario sapevo della forza della Juve, ora ho capito perchè era difficile starle davanti. Vogliamo continuare a vincere: l'importante è tenere i trofei dello scorso anno. Il sesto scudetto di fila vorrebbe dire fare la storia".

Sul rapporto con la Roma
In molti hanno vissuto il suo trasferimento dalla capitale a Torino come una sorta di 'tradimento', visti i cinque anni passati in giallorosso. Pjanic, consapevole di questo, ammette: "So che a Roma sarò fischiato, ma sarò contento di tornare all'Olimpico e di ritrovare amici e tifosi .Tutti a Roma mi hanno fatto i complimenti per il trasferimento ma erano dispiaciuti".

Pjanic: "Sono a disposizione di Allegri"
L'arrivo del bosniaco, soprattutto se dovesse rimanere Paul Pogba, consegnerebbe ai bianconeri uno dei centrocampi più forti del mondo. La concorrenza però non sembra spaventare il nuovo arrivato: "Con il mister ci stiamo conoscendo, poi parleremo del posizionamento. Ora siamo qui per prepararci e lavorare. Mi hanno fatto capire che sarò utile, non ho paura di avere il pallone tra i piedi e far giocare gli altri. Il calcio, nella mia visione, è un gioco di squadra. Il nostro centrocampo è forte perché ognuno di noi ha caratteristiche diverse".

Pogba e Benatia, il calciomercato e il numero di maglia
Imbeccato su un possibile arrivo di Benatia e sulla permanenza di Pogba, accostato al Manchester United, Pjanic ha dichiarato: "Pogba l'ho sentito e gli ho augurato tanta fortuna per la finale. Mi dispiace che abbia perso. Benatia lo sento ogni giorno, siamo sempre in contatto: è un grandissimo calciatore e amico, non posso aggiungere altro». Curiosa invece la scelta del numero di maglia indossato dal bosniaco nella prossima stagione: "Il mio numero sarà il 5. Il 15 che avevo a Roma era occupato e allora ho deciso di prendere il 5, quello indossato in carriera (nella parentesei al Real Madrid) dal mio idolo Zidane. Va bene così".