20 febbraio 2019
Aggiornato 05:30
Meteo a Torino

Forte vento in città, raffiche a oltre 100 chilometri orari: balconi sottosopra e due feriti

Quello di mercoledì è stato un pomeriggio super impegnativo per i vigili del fuoco che hanno ricevuto centinaia di richieste di intervento. Due le persone ferite che hanno avuto bisogno del trasporto al pronto soccorso
L'albero caduto in corso Re Umberto qualche settimana fa
L'albero caduto in corso Re Umberto qualche settimana fa Diario di Torino

TORINO - Dal caldo torrido al vento con abbassamento di temperature. Sta succedendo questo nelle ultime ore a Torino, con il meteo che è cambiato repentinamente, passando anche da una veloce pioggia nel pomeriggio di ieri. Ma quello che più ha caratterizzato la giornata di mercoledì è stato il vento, con raffiche che hanno raggiunto anche i cento chilometri orari abbattendo, come purtroppo succede sempre più spesso, rami e alberi.

Due feriti a Torino e a Ciriè
I vigili del fuoco sono stati costretti a un pomeriggio di intenso lavoro. I centralini hanno ricevuto centinaia di chiamate e richieste di intervento, tra queste anche quelle di due persone rimaste ferite. La prima in corso Orbassano, la seconda, una donna, vicino piazza Rossetti a Ciriè. Entrambe sono state trasportate al pronto soccorso dell’ospedale Cto di Torino, ma fortunatamente non si tratta di nulla di grave. C’è però stata qualche polemica per quanto accaduto in provincia perché a cadere è stato uno degli alberi piantumato poco prima delle elezioni comunali e che proprio per questo era finito sotto accusa. Ora che è caduto si teme che possa succedere la stessa cosa anche con gli altri in caso di maltempo.

Nei prossimi giorni si abbassano le temperature
Chi ha dormito poco nelle scorse notti tirerà un sospiro di sollievo. Secondo le previsioni meteo nei prossimi giorni le temperature di abbasseranno con maggiore sensibilità proprio la notte in cui il termometro potrebbe arrivare anche a 15 gradi. Il fine settimana dovrebbe regalare due giorni di sole intenso, con caldo oltre i 30 gradi, ma senza l’afa.