28 novembre 2018
Aggiornato 21:00
La protesta

Sciopero dei treni venerdì 15 luglio: protesta ridotta a due ore, disagi sulle linee torinesi

Riduzione dello sciopero dalle 14 alle 16 dopo l’intervento dell'Autorità di Garanzia per gli Scioperi. La protesta indetta dall'O.R.S.A. a seguito del terribile incidente in Puglia 

TORINO - Possibili disagi sulle linee ferroviarie torinesi nella giornata di oggi, venerdì 15 luglio, a causa di uno sciopero nazionale indetto dal sindacato O.R.S.A. Ferrovie dopo l’incidente in Puglia. 

Sciopero dalle 14 alle 16
Lo sciopero, inizialmente previsto dalle 14 alle 18, è stato successivamente ridotto a due ore, dalle 14 alle 16, a seguito dell'intervento dell'Autorità di Garanzia per gli Scioperi. I disagi, con probabili cancellazioni di alcuni viaggi, si verificheranno sulle linee SFMA Torino-Aeroporto-Ceres e SFM1 Pont-Rivarolo-Chieri. 

Protesta dopo la tragedia in Puglia
A scioperare saranno i dipendenti delle società che gestiscono infrastrutture ferroviarie, nazionali e regionali. La decisione è stata presa dopo il terribile incidente ferroviario avvenuto il 12 luglio in Puglia tra Andria e Corato, costato finora la vita a 23 persone tra le quali vi era anche il torinese Enrico Castellano: «Troppe le vittime di un sistema che taglia i finanziamenti sul trasporto sociale e si indigna quando si verificano tragedie che spezzano il cuore di una nazione», così l’O.R.S.A., che aggiunge: «I lavoratori scioperano e chiedono il sostegno di tutti coloro che subiscono quotidianamente il disagio di viaggiare come cittadini di seconda serie. L’errore umano, se mai si accerterà, non può essere adottato come causa per coprire la vergogna di Istituzioni disinteressate ad investire nelle infrastrutture meno redditizie e che abbandonano al proprio destino interi territori di una nazione sempre più divisa»