23 marzo 2019
Aggiornato 17:30
I residenti all'amministrazione

Torna il problema dell'erba alta, i residenti di Borgo Vittoria scrivono alla Circoscrizione

Le aree verdi dovrebbero essere agibili per adulti e bambini, ma a quanto pare in Borgo Vittoria non è così. E i cittadini così hanno deciso di scrivere all'amministrazione. «Crediamo sia doverono provvedere»
La lettera dei residenti alla Circoscrizione 5
La lettera dei residenti alla Circoscrizione 5

TORINO - I residenti del quartiere Borgo Vittoria adesso non ne possono più. Il fenomeno, che torna a ripetersi come un anno fa, è quello dell’erba alta nei giardini pubblici e nelle aree verdi in cui, almeno in teoria, le persone dovrebbero poter camminare e i bambini giocare. Invece nulla, lo sfalcio non è stato fatto e, aspettata la fine delle elezioni, i cittadini interpellano la Circoscrizione stessa affinché si faccia qualcosa nel più breve tempo possibile.

La lettera alla Circoscrizione 5 di Torino
La prima mossa per ottenere lo sfalcio dell’erba alta è una lettera che la signora Claudia Donetto ha mandato all’amministrazione del quartiere a nome dei cittadini residenti. «Vengo a chiedere un intervento urgente circa lo sfalcio delle così dette aiuole, che oggi non si possono più chiamare tali, che fiancheggiano tutti i marciapiedi della via Sospello a partire dai giardini pubblici sino alla via Ala di Stura», scrive nella missiva indirizzata alla Circoscrizione 5 presieduta da Marco Novello, aggiungendo anche un problema connesso al prima, «Le aiuole sono diventate dei gabinetti pubblici per cani e non solo, immondezzaio e ricettacolo di ogni tipo di animali e insetti. Faccio presente che la notte è un tappeto di scarafaggi che passeggia su questi marciapiedi e anche nelle nostre case». La richiesta è appunto quello della manutenzione degli spazi verdi sempre più degradati e incurati: «Ritengo che per la salute pubblica nostra, dei nostri figli e degli anziani sia doveroso provvedere, cosa che da anni non succede».